U.O.S.D. Diabetologia

de feo
DIRIGENTI MEDICI:
dott.ssa Francesca FICO - francesca.fico@aocardarelli.it
PERSONALE:
CPSI ANTONIETTA VARRIALE
CPSI MARGHERITA ROMANO
INFORMAZIONI DI CONTATTO:

CPSI resp. Attività ambulatoriali e DH: Antonietta Varriale
CPSI resp. Attività di Reparto: Margherita Romano

Sede ed Orari di apertura:
Ambulatorio (Piano Terra retro Padiglione B): dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8 alle 14.00
Tel. Ambulatorio 081 7472105, Reparto 081 7472133-34
DH: apertura dal Lunedi al Venerdì dalle ore 8.00 alle 18.00, solo su programmazione.
 

COME RAGGIUNGERCI:
La struttura è ubicata nel padiglione B padiglione B

ATTIVITA’

Le attività prevalenti sono quelle tipiche di un Centro Diabetologico ospedaliero di III° livello, come definite dal DGRC n. 1168 del 16/09/2005:

-Ricovero di pazienti pluricomplicati in fase acuta, prevalentemente pazienti affetti da “Piede Diabetico” sui quali svolgiamo attività di diagnosi, cura e trattamento chirurgico direttamente o in collaborazione con Ortopedia, Ch. Vascolare, Ch. Plastica, Cardiologia UTIC e Radiologia vascolare interventistica. Il ricovero di pazienti diabetici con lesioni agli arti inferiori si effettua dal 1990 e nel 2014 il nostro Centro è stato riconosciuto come l’unico già operativo dei 6 Centri di III livello che dovrebbero sorgere in Regione Campania per la rete di assistenza al Piede Diabetico (Decreto Commissario ad Acta n.43 del 04/07/2014)

- Ricovero di pazienti Tipo1 all’esordio o in scompenso grave, Gravide diabetiche, Diabete di difficile compenso per la presenza di copatologie o trattamenti farmacologici iperglicemizzanti.

- Ricovero in DH per pazienti con complicanze gravi (Piede Diabetico); pazienti Diabetici Tipo1 in trattamento insulinico intensivo con Microinfusore (in base a Circ. Regionale 832 del 27/11/2002, per l’addestramento, l’impianto, il Follow-up, la prescrizione annuale dei materiali di consumo e quella quadriennale dei nuovi strumenti). L’UO è stata riconosciuta idonea a tali impianti dal 1991 e da allora il numero di pazienti è progressivamente cresciuto, nel 2015 abbiamo seguito 227 pz. Tali pazienti vengono anche gestiti con assistenza telefonica 24h su 24h ed in telemedicina attraverso programmi specifici funzionanti in Internet.

  • Attività di Consulenza per tutti gli altri reparti dell’Ospedale

Svolge inoltre le attività Ambulatoriali di un Centro di II Livello, come definito dal DGRC n. 1168 del 16/09/2005 ma con caratteristiche sovradistrettuali, indirizzate prevalentemente a:

  • Att. Ambulatoriale per Diabetici tipo 1; per le gravide diabetiche e per le Diabetiche gestazionali; per il diabete secondario ad altre patologie, di difficile gestione (Microcitemici, pancreasectomizzati, trattamento cortisonico cronico). Per tali pazienti svolge anche attività educativa e di formazione (Corsi per il calcolo dei carboidrati e la variazione autonoma della dose insulinica; Corsi per l’uso della telemedicina per l’invio dei dati sanitari; Corsi per l’uso dei moderni sistemi di monitoraggio continuo della glicemia) nel tentativo di rendere sempre meno un peso l’espletamento di tutti gli adempimenti necessari per l’ottimizzazione della cura.
  • Att. Ambulatoriale per Diabetici pluricomplicati e/o in fase post-acuta (follow-up e prevenzione piede diabetico; diabetici in trattamento cortisonico o con farmaci antineoplastici o antirigetto seguiti dalla Ematologia, Oncologia, Epatologia con trapianto, Nefrologia con Dialisi e per i pazienti con trapianto Rene-Pancreas); per Diabetici in preparazione ad interventi chirurgici o diagnostici invasivi da eseguire in altre unità operative (Oculistica, Odontoiatria, Oncologia, Chirurgie).

Come Centro di II Livello fa parte della rete regionale per la prescrizione dei Piani terapeutici per i Presidi e per i Farmaci che richiedono piano AIFA e SANIARP.

L’UOD collabora a progetti regionali e nazionali di tipo epidemiologico, di prevenzione e sperimentali.

Da sempre la nostra struttura è particolarmente attenta alle esigenze dei pazienti e pertanto collabora con le Associazioni di volontariato, partecipando alle loro iniziative, ed ospita presso i propri locali uno sportello autogestito dai pazienti diabetici dell’Associazione FAND-GIDA.